• Corsa
    Corsa

    I miei allenamenti nella corsa e tutto quello che studio e provo per migliorarmi e dimagrire.

  • Accessori
    Accessori

    Gli accessori per gli allenamenti, al fine di migliorare la qualità delle proprie sessioni.

  • Abbigliamento
    Abbigliamento

    L'abbigliamento per allenarsi, perché piacersi aiuta a correre meglio.

  • Blog

    Le mie esperienze per correre e dimagrire, cercando di studiare e migliorarmi.

    Readmore
  • Alimentazione

    L'alimentazione è importantissima anche per integrare durante la corsa i liquidi e i minerali persi.

    Readmore

Acido lattico: cos'è e a cosa serve

Quando sento parlare di acido lattico, spesso mi vengono in mente le confezioni di cartone del latte parzialmente scremato che bevo io. Ebbene, sarai sorpreso di sapere che non è la stessa cosa. Si è talmente abituati a parlare di acido lattico, quando si fa sport o si inizia, che spesso non ci si chiede neanche cos'è.

Innanzi tutto, il corpo umano tiene una scorta di energia per quando ce ne sarà bisogno, sotto forma di glucosio. Questa scorta viene "stivata" nei muscoli. Quindi, quando il metabolismo richiede uno sforzo, l'energia viene presa proprio da qui. Ma come?

Per dirla in modo semplice, il glucosio viene convertito in un composto che, così com'è, è dannoso per il corpo umano. Questa, però, è solo una fase di transizione e serve solo a "metterlo via". Tramite alcuni enzimi, quando viene richiesta energia, questa sostanza viene riconvertita in glucosio e questo procedimento viene eseguito all'interno del fegato e del cuore. Per portarcelo, viene immesso acido lattico dai muscoli nel sangue. Una volta riconvertito, il glucosio andrà ad alimentare il cervello ed i muscoli.

La cosa interessante è che anche normalmente viene prodotto acido lattico, e quindi trasportato il glucosio dove serve.

La produzione di acido lattico sotto sforzo

Come abbiamo visto, l'acido lattico viene prodotto, trasportato e convertito. Quindi, possiamo dire che il nostro corpo lo produce e lo consuma. Fino a quando il metabolismo è in grado di utilizzare, e quindi eliminare di fatto, l'acido lattico dal nostro organismo, nessun problema. In questo caso, siamo ancora nella soglia anaerobica e quindi lo sforzo è ancora contenuto.

Quando invece il nostro impegno fisico supera la soglia anaerobica, viene prodotto più acido lattico di quanto si riesce a consumarne. Quando lo sforzo termina, la sostanza in eccesso viene eliminata in breve tempo.

Un tempo all'acido lattico venivano imputati quei fastidiosi dolori post allenamento che il giorno dopo ti fanno pentire di aver anche solo pensato di ricominciare ad allenarti. Invece, con il progresso si è scoperto che le cause sono altre e l'acido lattico ne è stato scagionato.

hai-un-piano-b
Se hai deciso di intraprendere il percorso che dovrebbe portarti a dimagrire, ci sono quattro piccoli consigli che devi assolutamente tenere in...
francis-ouimet
Nel 1913 un ragazzo appena ventenne, Francis Ouimet, senza aver mai vinto nulla di importante, senza essere neanche annoverato tra i professionisti, vince...
la-fame-emotiva
Se per molti di noi mangiare è la cosa più normale del mondo, per chi è in sovrappeso o comunque ha difficoltà a mantenere sotto controllo l’ago della...
il-fitwalking-l-arte-del-camminare
Si tratta di una disciplina che prevede la camminata in alternativa alla corsa. E costituisce una valida alternativa per tutti coloro che per vari motivi...
gabriela-andersen-schiess-eroina-alla-maratona-olimpica-del-1984
Non sono molte le persone che possono dire "ho finito una maratona alle olimpiadi". Ma Gabriela Andersen Schiess è una di queste soltanto perché l'ha...
fatti-una-risata-e-perdi-peso
Sapevate che ridere fa bene quasi come fare ginnastica? Non a caso è stato coniato il neologismo Laughercise, fusione delle due parole inglesi Laugh...
farina-del-mio-sacco-e-condizionamenti-educazione-e-possibili-danni-di-un-bambino
Le persone che siamo, le nostre idee, i nostri modi di essere e comportarci, ma anche i nostri problemi, sono sempre e solo frutto della nostra natura,...
run-health
Gli amanti dello stile di vita sano e attivo non possono assolutamente perdersi i prossimi appuntamenti con “Run&Health”. Di cosa si...
la-prima-colazione-inizia-da-qui-la-scalata-ai-chili-di-troppo
Una dieta che funzioni è fatta, prima di ogni altra cosa, di pasti equilibrati, ecco perché è importante cominciare la giornata con una buona...
reagire-quando-hai-voglia-di-mollare-facile-a-dirsi
Arriva per tutti il momento in cui il desiderio di sdraiarsi e lasciarsi divorare dai corvi diventa predominante. La voglia, il desiderio di arrendersi...
hai-problemi-a-prendere-sonno-invece-dei-sonniferi-prova-gli-integratori-di-melatonina
In certi periodi, a causa dello stress e del nervosismo, faccio fatica ad sprofondare nel mondo dei sogni e, seguendo il consiglio della nutrizionista che...
non-solo-corsa-camminare-per-dimagrire
Chi ha detto che per dimagrire bisogna spaccarsi le gambe correndo tantissimi km ogni santo giorno? Si possono ottenere ottimi risultati anche...
dorando-pietri
Agli inizi del 1900 l'atletica italiana visse un periodo di grandezza, anche grazie al "piccolo" Dorando Pietri (anche conosciuto come Dorando Petri) che...
l-importanza-delle-scarpe-da-running-quando-si-corre-per-dimagrire
Il mio allenatore ci dice sempre che se hai un piede forte, puoi correre forte, se hai un piede debole allora andrai sempre piano. Molti pensano che la...
spesso-a-dieta-equivale-a-soli-contro-tutti-ecco-la-mia-esperienza
Chi decide di mettersi a dieta, a volte deve fare i conti con le persone che ha intorno ed alla fine emerge un’unica grande verità: se non hai fatto lo...
la-storia-di-un-uomo-che-ha-cambiato-la-sua-vita
In rete ho trovato questo video molto interessante. Un uomo che a 22 anni ha smesso di fumare, ha iniziato a correre ed è dimagrito. Oggi si dedica al...